I nostri consigli per fare incontri

Articolo 14

Il sentimento della rabbia

Chi di noi non si è mai arRABBIAto? La rabbia è un'esperienza molto forte, indipendentemente dalla causa che la provoca, è uno scuotimento interiore che ti porta a fare e pensare cose che in una situazione di normalità non faresti.

Ripensando a quei momenti si può provare vergogna, è come se qualcun altro avesse preso il sopravvento inducendoti a perdere il controllo e ad agire in un modo che non riconosci come tuo. Ci sono persone che la rabbia la reprimono e a lungo andare, invece che rappresentare un'esplosione verso l'esterno, può provocare un'implosione, cioè un logorio interiore continuo, fino a sfociare in uno stato di scontentezza e insoddisfazione, nonché di chiusura oltre che causare fastidiosi disturbi di tipo psicosomatico. Ciò che più caratterizza la rabbia è un atteggiamento aggressivo, ma l'aggressività non sempre coincide a violenza e prepotenza. Aggredire, dal latino "ad gredior", significa "andare verso" e ciò può rappresentare l'aspetto costruttivo di questo sentimento, trasformare l'energia distruttiva della rabbia in forza costruttiva, per sé e nel nostro caso per la coppia. Talvolta è necessario arrivare all'estremo per capire che qualcosa si deve fare, qualcosa va cambiato, soprattutto comprendere che la rabbia nasce da dentro di te e la situazione esterna che la provoca è solo l'evento scatenante. Ma da dove nasce la rabbia? Da quale parte dentro di te origina? Cosa vuoi comunicare realmente quando sei arrabbiato? Alla base della rabbia troviamo l'intenzione, inconscia, di voler modificare qualcuno o qualcosa.

Forse il suo modo di agire e di pensare che spesso non coincidono con i tuoi scopi, le tue esigenze. Se il tuo lui o la tua lei non soddisfa le tue aspettative, questo genera frustrazione, se questa frustrazione non viene adeguatamente comunicata, ma repressa diviene una cartuccia che aggiungi alla tua polveriera che nel giro di poco... esploderà. Tra l'altro la rabbia diviene tanto più forte quanto più importante è quello che vuoi ottenere e quanto più l'ambiente circostante non si modifica in funzione del tuo desiderio. Tale emozione pervade tantissimi ambiti della nostra vita, ma come si manifesta all'interno del rapporto amoroso? In questo ambito la rabbia è al servizio dell'odio, l'altra faccia della medaglia dell'amore ed è proprio l'ambito che più apre le porte a questa emozione, ciò perché chi ama mette in gioco tutto sé stesso. Più si ama e più ci si vive come vulnerabili perché dipendiamo in buona misura dall'altro a cui ci affidiamo emotivamente. In cambio però pretendiamo dal nostro amato di dimostrarci di aver ben riposto in lui la nostra fiducia chiedendone dimostrazione nel modo in cui NOI intendiamo e se ciò non arriva ecco che l'aspettativa delusa, la debolezza, si trasforma in rabbia, odio.

Quando ti rendi conto di arrabbiarti spesso e per le stesse cose, chiediti cosa puoi fare TU per soddisfare quei desideri o come fare in modo che ciò che ti fa arrabbiare possa cambiare. Chi esplode è impulsivo e distruttivo, non c'è possibilità di dialogo, "ci sei TU che devi fare come dico IO perché il mio bisogno è forte, altrimenti non mi ami!". Chi implode non ha il coraggio di aprire il dialogo perché "Se mi arrabbio non sono più amabile e quindi rischio di perdere il mio amore, e non voglio sentirmi rifiutato". Non dare voce al proprio disagio significa tradire sé stessi e non presenziare al rapporto in modo sincero, oltre che accumulare malcontento che prima o poi si manifesterà. Se amore e odio sono le due facce della stessa medaglia la crescita individuale nel rapporto non è imparare ad evitare la rabbia e l'aggressività, ma acquisire la consapevolezza che questa emozione può essere vissuta e SUPERATA proprio in nome dell'amore. L'energia e la forza della rabbia assumono una valenza positiva e costruttiva nel momento in cui le utilizzi per comunicare al tuo lui o alla tua lei ciò che non approvi, e anche se le cose non cambiano, ciò ti serve per invertire la rotta ed essere tu in prima persona l'artefice della tua serenità, FACENDO, e non aspettandoti che sia lui o lei a fare per te. Sarai più sereno, soddisfatto e capace di vivere il tuo rapporto in modo più consapevole e gratificante.

Incontra i single che
ti sono davvero affini

  • Fai gratuitamente il nostro Test di Affinità
  • Scopri la TUA selezione di single
  • Entra in contatto

Aiuto in linea

Trova tutte le risposte
alle tue domande: