I nostri consigli per fare incontri

Articolo 34

Mi piace, ma non mi sento ricambiato/a come mi devo comportare?

Se vi trovate in una fase preliminare in cui gli scambi con l'eventuale partner sono appena incominciati i parametri con cui cercate di comprendere se siete ricambiati o meno sono poco attendibili.Attenzione a non attribuire significati erronei a condotte che semplicemente sono diverse dalle vostre!

Mi riferisco nello specifico a quella tendenza ad osservare minuziosamente ogni dettaglio pur di trovare in fretta una risposta, soprattutto in un momento in cui ancora non sapete molto della persona con cui siete in contatto. Meno sapete e più cercate dettagli che confermino il vostro bisogno di essere ricambiati.

Per esempio l'utilizzo di alcune parole piuttosto che altre, la lentezza con cui risponde ai vostri messaggi, se vi chiede o meno di incontrarvi, un linguaggio che appare freddo, sono alcuni dei fattori più soggetti ad interpretazione e quindi si generano tutta una serie di pensieri e di conclusioni che al momento non sono verificabili, per esempio : "...non mi ha ancora chiesto di incontrarci, allora non è interessato!", "...ma quanto tempo ci mette a rispondermi! Si vede che proprio non ci tiene a me!", " ...non mi ha fatto ancora un complimento o detto qualcosa di carino, forse non sono proprio il suo tipo!"... e l'elenco potrebbe andare avanti all'infinito.

Nella maggior parte dei casi questi pensieri originano dalla mente femminile: la donna tende un po' per condizionamento culturale a mettersi in una posizione d'attesa, a farsi corteggiare invece che prendere l'iniziativa e quindi a perdersi nei rimuginii continui per riempire i vuoti dell'attesa di un cenno.

Anche gli uomini vivono questa situazione ma tendono a non farsi pervadere da questo tipo di angosce.

Non abbiamo tutti gli stessi tempi di risposta così come non tutti abbiamo la stessa capacità di esprimere le emozioni o la voglia di esporsi per primi, ma ciò non coincide necessariamente con il presunto e temuto disinteresse.

Fino a quando non si conosce bene una persona non si può sapere se ci piace o meno ( se quello che cerchiamo va oltre l'aspetto fisico) e non possiamo nemmeno comprendere se siamo noi a piacerle o meno.

Sicuramente il fatto di sentirsi cercato/a e apprezzato/a, conferisce un senso di sicurezza e di compiacimento, ma se ciò non accade nei modi e nei tempi aspettati è prematuro trarre delle conclusioni e magari fuggire prima ancora di aver provato a comprendere meglio.

Capita che da un incontro possa non nascere una relazione, ma se prima non hai messo a tacere tutte le tue paure come quella di essere rifiutato o inadeguato, assumerai sempre quell'atteggiamento passivo, di chi non prende l'iniziativa, ma vuole essere certo prima di agire proprio per non rischiare.

Ma non rischiare cosa?

Prova a razionalizzare, non ti è mai capitato che qualcuno non ti piacesse?

Perché pensi che a te non possa succedere?

E poi... se fosse così? Cosa può succedere di così disastroso?

Cercando di evitare una delusione stai perdendo tempo dietro a delle fantasie catastrofiche, allora prova a prendere in mano la situazione e a vedere cosa altro puoi fare invece che aspettare, non c'è tempo da perdere, e se le cose non funzionano è meglio saperlo il prima possibile per dedicarsi a qualcosa di nuovo e forse più stimolante!

Incontra i single che
ti sono davvero affini

  • Fai gratuitamente il nostro Test di Affinità
  • Scopri la TUA selezione di single
  • Entra in contatto

Aiuto in linea

Trova tutte le risposte
alle tue domande: